domenica 17 giugno 2012

Il diritto non esiste (7). Esistono i rapporti umani.

Il diritto non esiste: esiste solo la scienza giuridica.

Se il diritto non esiste, capire la scienza giuridica è capire come il giurista vive i rapporti umani: nel pensiero (poiché, a differenza degli altri, il giurista pensa la scienza giuridica), ma non solo nel pensiero: poiché, come gli altri esseri umani, il giurista pensando la scienza giuridica, vive i rapporti umani.

E' l'opposto se il diritto esiste: capire la scienza giuridica è in tal caso capire come il giurista pensa i concetti giuridici.
Se il diritto esiste, l'esperienza del giurista è puramente intellettuale: la scienza giuridica è la conoscenza del diritto.

E' dunque in tal caso del tutto irrilevante come il giurista vive: se è sposato o vergine o va a donne, se è religioso o illuminista o cinico, se mente a se stesso o mente agli altri o è sincero. E' pure irrilevante se uomo o donna, se lava i piatti o i pannolini o i servizi igienici.
Se esiste il diritto il giurista è un intellettuale: è infatti il giurista che ha creato gli intellettuali: dunque è asessuato, laico, senza bisogni.
Perché ocuparsi di come vive?

La dimostrazione che il dogma "il diritto non esiste: esiste solo la scienza giuridica" è una esatta descrizione della realtà e non può essere data in uno scritto (tantomeno in un post sulla rete tecnologica di internet).

In primo luogo perché, se il dogma è esatto, nella scienza giuridica non è possibile dimostrazione razionale: la dimostrazione è vivere rapporti umani in cui il dogma è esatto, e essere contenti di descriverli con il dogma: entrambe esperienze su cui uno scritto incide poco.

In secondo luogo, quand'anche fosse possibile la dimostrazione razionale di un dogma giuridico, occorrerebbe allo stato attuale accumulare prove su prove, e un breve scritto al massimo può solo segnalare una prova sola, e illustrarne il significato.


... debito di idee a Federico, a Giorgio, e al nostro gruppo di lavoro...



Giorgio Gaber, Non insegnate ai bambini, 2002/2003





Nessun commento:

Posta un commento